Hartz IV. A chi rivolgersi, come riempire i moduli


Molte, anzi moltissime sono le lettere ed email che negli ultimi mesi ci sono giunte da connazionali che sono in procinto di partire in cerca di lavoro in Germania. Le mete sono le solite città, Colonia, Monaco di Baviera, Stoccarda e soprattutto Berlino. E le domande che mi rivolgono si concentrano prevalentemente sul tema del sussidio sociale Hartz IV. Ecco alcuni chiarimenti
.

 

A chi rivolgersi?

Per quanto riguarda l’ufficio competente, bisogna precisare che per questo tipo di sussidio sociale il cittadino che arriva in Germania deve rivolgersi al JobCenter, tuttavia dopo essersi „registrato“ come residente al comune (Meldeamt). Molti mi chiedono, infatti, se possono andare alla Bundesagentur für Arbeit, che invece è competente per il sussidio per la disoccupazione (cosiddetto: Arbeitslosengeld I), che lo percepisce effettivamente solo chi, dopo almeno dodici mesi di lavoro, perde il lavoro, mentre l’Arbeitslosengeld II (conosciuto anche come „Hartz IV“) è materia dei JobCenter.

 

A chi non parla il tedesco e si ritrova ad affrontare la burocrazia tedesca, con decine di formulari da compilare, consiglio di rivolgersi ai Com.It.Es oppure ai patronati, spesso disponibili ad aiutare a compilare i formulari necessari. Alternativamente è consigliabile andare al JobCenter con un connazionale che parli il tedesco.

 

Hartz IV da subito?

Ai cittadini europei che vengono in Germania a cercare lavoro, non spetta l’ALG II fin dal primo giorno. La legge tedesca prevede una fase di transizione: la prassi dei JobCenter locali, però, inizialmente è stata incostante e spesso fuori dalle normative in vigore. Fatto sta che, l’italiano che viene in Germania può usufruire del sussidio sociale, a condizione, tuttavia, che abbia un lavoro (anche Minijob).  

 

Chi fin dall'inizio si reca, dunque, al JobCenter e comunica all’impiegato che è in cerca di lavoro, non otterrà niente! Il diritto al sussidio sociale fin dal primo giorno spetta soltanto a chi viene in Germania per „altri motivi“, vale a dire non per motivi di lavoro. Solo gli italiani che vivono in Germania da tanto tempo e hanno ottenuto il cosiddetto „EU-Daueraufenthaltsrecht“, hanno pieno diritto a ricevere il sussidio sociale.

 

Diverso è, invece, il discorso, per chi fin dall’inizio ha un lavoro, anche un minijob di 450 euro (o meno) al mese. Costui può ricevere fin da subito Hartz IV, ma non avrà diritto ad ottenere Arbeitslosengeld I. Ecco perché bisogna valutare attentamente ogni offerta di lavoro.

 

 


i nostri temi: